Prenota

Richiesta disponibilità

close

Il Lago di Garda

Il più grande poeta italiano nel suo interminabile viaggio tra le lande infernali, parla nel Canto XX di un lago che “suso in Italia bella giace…c’ha nome Benàco”. La sua posizione geografica e la sua grandezza lo ergono ad essere il più importante bacino dell’Europa centrale. Addormentato ai piedi delle Alpi, osserva il distendersi della pianura padana e dalle alte vette che lo difendono nelle giornate nitide, si intravede il Leone di Piazza San Marco a Venezia. Fu scelto come luogo di vacanza dagli imperatori asburgici nella parte settentrionale, per la presenza di un territorio perfetto per le coltivazioni dei limoni, ancora presenti nelle limonaie della zona e per l’ottima salubrità dell’aria. Si è sviluppato a livello logistico grazie ai rapporti dell’impero con Venezia, dove via lago le navi trasportavano i prodotti tipici delle popolazioni del nord fino al mare e gli scambi commerciali hanno poi influito sullo sviluppo del turismo lacustre. Per vivere a pieno ogni sfaccettatura, la possibilità di percorrerne il perimetro (circa 125 km) avendo la fortuna di godere di un clima mite e, nelle giornate più calde, il soffio dei venti di varia natura che accarezzano i contorni di uno specchio d’acqua che riflette la bellezza del cielo. Lungo il percorso stradale che lo circonda, sorgono numerose località, lasciando al turista la possibilità di organizzare la propria vacanza in piena libertà. Per chi viaggia da nord, Malcesine con il suo castello scaligero e la funivia rotante, Brenzone con i sentieri preistorici e la terrazza di Prada, Torri del Benaco attracco dei traghetti e la serra di agrumi all’interno del castello e poi la Garda di Adelaide, Costermano, Caprino e San Zeno che sviluppano le loro tradizioni montane, Bardolino con la sua strada del vino, Lazise termale e culla per i parchi di divertimento e infine Peschiera, con la sua fortificazione circondata dalle acque.